mercoledì 12 novembre 2014

GIRANDOLE AL CIOCCOLATO GIANDUIA ovvero, come ti resuscito i morti per dargli il colpo di grazia



L'ho scritto l'altro giorno e chi mi segue su facebook lo sa
ho fatto un dolce che prometteva bene, molto bene
un dolce fatto da Anna Moroni a "dolci dopo il tiggì"

Siamo andati a trovare dei nostri cari amici che hanno avuto una bimba, gli stessi del pacchetto con il pon pon di carta velina per intendersi e ho pensato che, probabilmente, una bella carica di cioccolato li avrebbe tirati su in caso di stanchezza


Ho ottenuto l'effetto che volevo :))))
Vi posto la ricetta così com'era, ma farò delle annotazioni  in base ai miei risultati perché delle quantità, a mio avviso, erano esagerate

Ingredienti
Per la pasta savoiardo o biscotto o biscuit
 4 tuorli
4 albumi
90 gr. zucchero
50 gr. farina 00
10 gr. maizena (dà elasticità)
40 gr. cacao amaro
Per la crema gianduia:
90 gr. crema pasticcera
300 gr. cioccolato gianduia o gianduiotti 
300 gr. panna fresca 
(io per errore ho messo 300 ml. di panna, peso maggiore quindi, ma la crema secondo me era morbida e soda al punto giusto, però me ne è avanzata)
Per le nocciole sabbiate:
 200 gr. zucchero semolato
80 gr. acqua
100 gr. nocciole intere
(basta e avanza la metà, fate anche 1/3)
Per il fondo di cioccolato:
200 gr.cioccolato gianduia o gianduiotti fusi
(anche per questi basta la metà)


Iniziate dalla crema gianduia: preparate la crema pasticcera. Mettete a fondere i gianduiotti a bagnomaria. Unite il cioccolato fuso alla crema pasticcera aiutandovi con una frusta manuale. Incorporate la panna semimontata. Mettete in frigorifero a rapprendere. 
Ora la pasta savoiardo: montate gli albumi a neve ferma. 
Non aggiungete pizzichi di sale, ho scoperto proprio  in questi giorni che non va fatto perché il sale destabilizza la schiuma. Infatti se si montano gli albumi con il pizzico di sale dopo poco sul fondo troveremo del liquido. Senza sale non rilascia assolutamente nulla, l'ho provato proprio in questa occasione. E' un mito da sfatare.
Per chi volesse approfondire, qui può trovare spiegazioni più tecniche.
Montate i tuorli con lo zucchero e incorporate gli albumi montati con movimenti delicati dal basso verso l'alto per non smontare il composto e quindi la miscela di polveri setacciate, sempre dal basso verso l'alto.
Spalmate il composto su una teglia rivestita con carta forno, livellate ed infornate a 160 - 170° C per 12 - 15 minuti, non deve seccare, deve rimanere soffice.
Su un panno pulito ed inumidito spargete dello zucchero semolato, estraete la pasta savoiardo dal forno e mettetela sopra al canovaccio, levate la carta forno, spalmate la crema al gianduia ed arrotolate, aiutandovi col panno. 
(Se non avete la crema pronta, potete arrotolare intanto la pasta con l'aiuto del canovaccio e lasciarla avvolta. L'umidità farà sì che non si spezzi. Una volta presa la forma la potete anche srotolare, farcire e riarrotolare)
Mettete in freezer ad indurire avvolto nella pellicola


Per le nocciole sabbiate o croccante alle nocciole: in una padella mettete lo zucchero e l'acqua, portate a bollore senza mescolare, versate le nocciole intere e mescolate, a fuoco medio, finché non vedrete che lo zucchero  si attacca alle nocciole. Spegnete e fate raffreddare. Tritatele grossolanamente.
Un'ora prima di servire o anche più estraete il dolce dal freezer, sciogliete i gianduiotti a bagnomaria o al microonde, glassate la superficie del rotolo nella parte superiore e sui lati e cospargete di granella di nocciole.
Affettate e disponete sul piatto.
Conservatelo in frigorifero.

Penso che quest'anno per le feste natalizie farò il famoso tronchetto di Natale
ce l'avevo in nota da tempo e non mi ero mai cimentata, mi sembrava difficile e invece non lo è per niente

Spero vi sia piaciuto
a noi tantissimo e non vi dico ai bimbi !!!
A presto
All photos by Sento i pollici che prudono 

42 commenti :

  1. Una dolce tentazione che si mangia con gli occhi!! Un bacione e buona giornata cara :)

    RispondiElimina
  2. Passato questo momento caotico devo assolutamente provare!!
    Ottimo!
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto di sapere quanto ti è piaciuto ^_^

      Elimina
  3. Fantastico!! Promette molto bene. Che pensiero dolcissimo per dei neogenitori!!! Un abbraccio. Cecilia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli brillavano gli occhi :D Un bacio

      Elimina
  4. il tronchetto di Natale l'ho fatto,anch'io pensavo fosse complicato....questo mi intriga!!! lo proverò di sicuro...un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facciamo il percorso al contrario.... ci incontreremo tra un dolce e l'altro ? Un bacio

      Elimina
    2. ahahahah spero proprio di si!!! baci

      Elimina
  5. Ricetta segnata! Devo provare assolutamente! Brava e grazie cara Adri! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere poi com'è andata, se ti è piaciuto. Ti abbraccio !

      Elimina
  6. Credo di aver capito quale sia la puntata perché ero a casa malata .... bhè ... questo si che è un tronchetto.... lì .... insomma ..... questo è perfetto ... bellissimo!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del complimento michela e benvenuta nel mio blog !!!

      Elimina
    2. Ah, ho visto delle polpettine di patate e salmone..... gnam !!!

      Elimina
  7. bellissimo blog creativo, se ti passa anche dal mio.
    Purtroppo sono a dieta :( ma la ricetta sembra buonissima , un abbraccio Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Barbara. Grazie, sono passata dal tuo blog e già mi piace ^_^ Peccato per la dieta, ma prima o poi finirà, no ?!?!?!

      Elimina
  8. mmmm ricetta da provare all ´istante , gia solo le foto mettono l´acquolina in bocca ....mmm grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da fare e mangiare subito !!! Benvenuta dalle mie parti :-)))

      Elimina
  9. Questo è un dolce per le grandi occasioni, quindi come tronchetto per Natale direi che sia ottimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi sa proprio che a Natale replicherò, con un rivestimento degno di un tronchetto !!! :D

      Elimina
  10. Ti ho trovato grazie a Chiara e devo farti i complimenti sui per il bellissimo blog che per le favolose ricette, mi sono con piacere aggiunta ai tuoi sostenitori, se ti va, dato che ho aperto da poco un nuovo blog, mi farebbe piacere averti tra i miei amici! Grazieeee a prestooooo
    http://pentoleevecchimerletti.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che passo dal tuo blog, molto volentieri e in bocca al lupo visto che è aperto da poco. Benvenuta !!!

      Elimina
  11. Credo di aver appena trovato il candidato più papabile in lizza come protagonista dei dolci natalzi. Perfetto! Piacere di conoscerti, Adrialisa! E grazie a Chiara per avermi dato l'opportunità di arrivaqge nel tuo bellissimo blog.
    Maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Maria Grazia e benvenuta ! Sono felice di averti dato un'idea dolce per Natale

      Elimina
  12. Ciao! Ti scopro ora grazie a Chiara! Che dolce!!! Una fetta farebbe bene pure a me... Sebbene non abbia più la scusa del neonato! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Calo di zuccheri ? Carenze affettive ? Ogni scusa è buona per mangiare certi dolci ! Benvenuta nel mio blog ^_^

      Elimina
  13. Ciao piacere vengo dal blog di Chiara.
    Questo dolce come scrivi va veramente risuscitare. L'aspetto è molto goloso.
    Complimenti per il blog molto curato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, sono contenta ti piaccia il mio blog !

      Elimina
  14. vengo dal blog di Chiara, complimenti per il tuo blog e per questo golosa ricetta! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Silvia per essere passata a trovarmi !

      Elimina
  15. Come molte qui sopra anche io arrivo qui grazie a Chiara e trovo una persona semplice che con le sue parole mi ha saputo conquistare al primo incontro con il suo blog.
    Foto bellissime e ricetta ancora di più...a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Barbara, spero allora di incontrarti ancora qui da me ^_^

      Elimina
  16. Ciao.. arrivo direttamente dal blog di Chiara.. piacere di conoscerti!!!! Ammazza che dolcetto.. e ti credo che resuscita i morti..è goloso all'ennessima potenza.. Ecco ciò che servirebbe a me oggi.. che ho energie = 0.. Un bacione :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora te ne passo un paio di fette :D A presto !!!

      Elimina
  17. Ringrazio anche qui Chiara per avermi dato la possibilità di conoscerti. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata a trovarmi e grazie a Chiara per avermi fatta conoscere.

      Elimina
  18. Ho letto del tuo blog da Chiara e sono passata a farti una visita, complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che Chiara abbia pensato a me e che tu sia venuta a visitare il mio blog. A presto spero !

      Elimina
  19. Arrivo ora dal blog di Chiara , è un piacere fare la tua conoscenza e quella del tuo blog . Qusto dolce è favoloso, segno subito la ricetta . Un saluto, Daniela.

    RispondiElimina
  20. sono molto felice che le mie amiche siano passate a trovarti e ti abbiano fatto tanti meritati complimenti ! a presto, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passate davvero in tante, grazie ancora Chiara per questa bella occasione che mi hai dato. Un abbraccio !

      Elimina