venerdì 28 febbraio 2014

SPEZZATINO DI MANZO CON CAROTE E CHIFELETTI

chifeletti

Nell'ormai lontano gennaio 1995 sono andata in Germania, a Monaco di Baviera, a vivere e lavorare come ragazza alla pari. Avrei dovuto fermarmi per qualche mese ed invece sono rimasta lì un anno intero.
Avevo 20 anni allora e non sapevo cucinare quasi niente. Nella famiglia che mi ospitava mi occupavo di una bambina alla quale dovevo preparare i pranzi. Questo spezzatino l'ho fatto per la prima volta per lei (ma senza i chifeletti). Quella bambina, ormai grande, ce l'ho sempre nel cuore così come la sua famiglia che mi ha voluto bene come fossi stata una figlia. 

I chifeletti, o kipfel, sono un contorno tipico triestino, come la mia mamma !
E' da lei che ho imparato a farli.  Ma cosa sono ? Sono dei ferri di cavallo fritti fatti con l'impasto degli gnocchi. Accompagnamento ideale per brasati e spezzatini con un bel fondo di cottura, oppure dolci se, dopo averli fritti, vengono cosparsi di zucchero o miele. 

Ingredienti 
 spezzatino di manzo
farina
cipolla
carote
olio extra vergine d'oliva
concentrato di pomodoro

per i chifeletti:
500 gr. patate gialle farinose
125 gr.- 150 di farina circa
1 uovo
sale q.b.
olio di semi di arachidi per friggere

Iniziate con lo spezzatino. Io ho utilizzato 500 gr. di carne circa e abbiamo mangiato in tre. Mettete sul fuoco una padella antiaderente con un po' d'olio e.v.o. Infarinate leggermente la carne e fatela rosolare sui vari lati. Aggiungete il trito di cipolla ed un filo di acqua calda. Fate insaporire la cipolla, piano, insieme alla carne e fatela stufare, pochi minuti. Aggiungete le carote pulite e tagliate a rondelle (io ne ho messe 3, tagliate con la mandolina al n.4) Mescolate e dopo un paio di minuti aggiungete acqua calda e del dado granulare o, se preferite, solo acqua e alla fine salate. Aggiungete un po' di concentrato di pomodoro e fatelo sciogliere bene nell'acqua. Abbassate la fiamma in modo che sobbolla, mettete il coperchio, ma lasciate la padella semicoperta. Fate cuocere per circa 1 ora e 1/2. Ogni tanto controllate che non si asciughi e, quando c'è bisogno, aggiungete un altro po' di acqua calda. Alla fine assaggiate e, se necessario, aggiustate di sale.

Nel frattempo lavate le patate, mettetele in una pentola coperte con acqua fredda e fate cuocere. I tempi dipendono dalle dimensioni delle patate. Ricordatevi di metterle tutte della stessa grandezza. Avranno lo stesso tempo di cottura. Saranno cotte quando la lama di un coltello si affonderà bene nelle patate. Una volta pronte scolatele e, ancora calde, schiacciatele con lo schiacciapatate usando il disco a fori piccoli. Io non le sbuccio prima, le taglio a metà e le schiaccio: la buccia resta tutta nello schiacciapatate. La tolgo prima di inserire un'altra patata.
Aggiungete un pizzico di sale e lasciate raffreddare in una ciotola o su una spianatoia.
Una volta fredde aggiungete l'uovo e la farina ed impastate finché il composto non risulterà bello liscio. Se l'impasto aggiungete ancora farina se necessario.
Formate dei cordoncini stretti e lunghi circa 10 - 12 cm. e piegateli a ferro di cavallo o a "U"
Friggeteli in abbondante olio di semi caldo, pochi alla volta.
Sapete quando l'olio è alla giusta temperatura ? Un sistema è: toccare il fondo della padella con uno stuzzicadenti, quando vedete che tante bollicine salgono dalla base vuol dire che potete iniziare a friggere.
Fateli dorare, scolateli e metteteli ad asciugare su un foglio di carta da cucina.
Serviteli caldi con il vostro spezzatino

chifeletti

Intingete i vostri chifeletti nel sugo e sentirete che bontà

spezzatino

ghocchi di patate

Bon Appetit
post signature

All photos by Sento i pollici che prudono 

8 commenti :

  1. Oddio come devono esser buoni! Non li avevo mai sentiti né visti...
    Mi segno la ricetta!
    Grazie :)

    Diana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, Diana cara, sono buoni davvero, golosi intinti nel sugo, uno tira l'altro. Un abbraccio

      Elimina
  2. No ma che fame!!! E che voglia di chifeletti (mai sentiti né mangiati!)....ovviamente intinti nel sughetto!! Slurp!
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un bel mangiare e anche divertente. Un bacio

      Elimina
  3. Sarà che è ora di cena ma a guardare queste foto e leggere la ricetta mi viene letteralmente l'acquolina in bocca!!! Assolutamente da provare ^_^
    Ciao Adrialisa!
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, fa proprio gola. Fammi sapere, se lo fai, se ti è piaciuto. Baci

      Elimina
  4. Non si finisce mai di imparare con te!

    RispondiElimina